Accertamento della causa di scioglimento senza liquidazione ex art. 40, comma 3, D.L. 76/2020

L’art. 40 del D.L. n. 76/2020 stabilisce che il Conservatore procede d’ufficio all’accertamento della causa di scioglimento di quelle società di capitali che non hanno depositato i bilanci d’esercizio per cinque anni consecutivi oppure per quelle che non hanno compiuto atti di gestione per il medesimo arco temporale. La norma prevede, altresì, che, alle due condizioni individuate, si aggiunga il mancato deposito della dichiarazione di conversione del capitale dalla Lira all’Euro oppure l’omessa presentazione della dichiarazione di adeguamento conseguente all’abolizione del libro soci disposto con L. n. 2/2009.

Comunicazione dell’avvenuta iscrizione della causa di scioglimento e contestuale avvio del procedimento di cancellazione d’ufficio ai sensi dell’art.40, secondo comma, del D.L. 16 luglio 2020, n. 76, convertito in Legge 11 settembre 2020, n. 120.

Ultima modifica
Lun 08 Ago, 2022