Come avviare la procedura

Per avviare una delle  procedure di composizione della crisi e dell’insolvenza previste  dal D.lgs n.14/2019 occorre presentare una domanda  presso la Segreteria del Servizio, utilizzando l’apposito modulo corredato da copia di un documento d’identità, dall’attestazione di versamento di € 300,00 oltre iva, quale acconto forfettario sui costi della procedura.

Il predetto modulo deve essere corredato da tutta la documentazione ivi indicata, pena la non ricevibilità dell'istanza. Il debitore, inoltre, si impegna a fornire nel corso della procedura tutta la documentazione che consenta di ricostruire compiutamente la situazione economica e patrimoniale (la legge prevede sanzioni penali per la rappresentazione di una situazione patrimoniale ed economica non corrispondente al vero).

La domanda  va trasmessa all’indirizzo pec legale@lt.legalmail.camcom.it 

Il pagamento può essere effettuato direttamente presso gli sportelli camerali o utilizzando il sistema PagoPA.

La modalità di pagamento PagoPa prevede l’emissione di un “Avviso di Pagamento” che l’Ufficio invierà, previa richiesta dell’interessato trasmessa via mail all’indirizzo mariaconcetta.talora@frlt.camcom.it o roberto.percoco@frlt.camcom.it L’avviso sarà pagabile attraverso i canali online o fisici resi disponibili dai Prestatori di Pagamento (PSP) come, ad esempio, le agenzie di banca, gli home banking, gli sportelli ATM, i punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca 5, presso gli uffici postali oppure ancora da smartphone utilizzando la App Satispay.

 

Per i procedimenti di composizione assistita della crisi da sovraindebitamento è competente il Tribunale nel cui circondario il debitore ha il centro degli interessi principali. Il centro degli  interessi principali del debitore si presume coincidere:

  • per la persona fisica esercente attività d’impresa, con la sede legale risultante dal Registro delle Imprese o, in mancanza, con la sede effettiva dell’attività abituale;
  • per la persona fisica non esercente attività d’impresa con la residenza o il domicilio;
  • per la persona giuridica e gli enti, anche non esercenti attività d’impresa, con la sede legale risultante dal Registro delle Imprese.

 

 

Ultima modifica
Gio 22 Set, 2022